Giorno 14 - il Conteggio dell'Omer

Giorno 14 - Malkuth di Geburah: 
nobiltà nella disciplina





Con il Conteggio di oggi si chiude la seconda settimana, quella dedicata a Geburah, la settimana scorsa abbiamo invece lavorato su Chesed. La Cabala è la via delle corrispondenze e, come ricorda rabbi Yoel Bakts sottende una logica secondo la quale ogni parte può essere compresa solo in relazione con l’insieme.
La suggestione spesso assegnata a Geburah è quella del re in tempo di guerra lì dove Chesed è il re in tempo di pace e mi fa piacere parlarne oggi che è il settimo giorno della settimana, quello dedicato a Malkuth che significa il Regno. 

Dion Fortune ci suggerisce di meditare sul fatto che il metabolismo è fatto di anabolismo (associato a Chesed), ingestione e assimilazione del cibo e del suo accumulo nel tessuto e di catabolismo (Geburah), o il consumo del tessuto nel lavoro attivo e la produzione di energia.
Cito testualmente "è stato detto che è bene ciò che è costruttivo, che accumula e male ciò che è distruttivo, che decompone. Quanto sia ingannevole questa filosofia può essere visto quando cerchiamo di classificare in base a questo principio per esempio un disinfettante.
Chesed e Geburah sono entrembi necessari al funzionamento equilibrato del Regno.

Geburah è la Sephirah che sottende alla gestione del Potere, questa è una delle maggiori prove che possa essere imposta all'essere umano. La nobiltà sta nel concepire che siamo servi del potere che esercitiamo, esercitare un potere significa farsi responsabili di ciò che ci è affidato da amministrare e guidare. Il potere del sovrano al servizio del bene del Regno.


" La disciplina, in analogia all'amore, deve rafforzare la dignità personale. La disciplina che aggrava una persona si ritorcerà contro. Al contrario una disciplina sana rafforza l'autostima e aiuta ad avere il meglio da una persona, coltivandone la sua sovranità. La mia disciplina blocca lo spirito umano? Rafforza o indebolisce me e gli altri?


Esercizio del giorno: nell'impartire la disciplina ai vostri figli o allievi, cercate di favorire il rispetto di sé."


La parte scritta in blu deriva direttamante da:
Meditazioni di Simon Jacobson 
Fonte: it.chabad.org


Post a cura di Giovanna Massari

Commenti