Il conteggio dell'Omer... spunti mistici sul percorso di consapevolezza

Il Conteggio dell'Omer: 
spunti mistici sul Percorso di Consapevolezza


Il cammino che ogni donna e ogni uomo compie sui sentieri della consapevolezza è costellato di segnali lasciati da altri viandanti che ci aiutano a trovare la strada e ci fanno sentire meno soli.

Lo strumento che andremo a presentare oggi giunge a noi dalla tradizione Cabalistica ebraica. 
E ci accompagnerà per 49 giorni nel nostro percorso alla scoperta di noi stessi con le riflessioni del Rabbino Simon Jacobson.

Non ci stancheremo mai di ripetere che ciò che delle tradizioni è sopravvissuto e ci viene donato può essere esperito a prescindere dalla nostra eventuale religione o filosofia di appartenenza. 

Nella tradizione ebraica il conteggio accompagnava i viandanti attraverso il percorso nel Deserto, dalla Peshach (la liberazione dalla schiavitù) alla festa Shavout (il giorno della ricezione della Torà)
nella tradizione cristiana ritroviamo i cinquanta giorni che separano la Pasqua (resurrezione) dalla Pentecoste (ricezione dello Spirito Santo).
Si tratta in entrambi i casi di un periodo di tempo in cui il viandante è simbolicamente solo, vi è stata una liberazione (morte e rinascita) ma lo spirito non si manifesterà che dopo 50 giorni. 

"Gli esseri umani sono tutti uguali per quanto riguarda la  parte spirituale e sono tutti diversi per carattere".
Il conteggio dell'Omer è un'occasione per prendere consapevolezza di alcuni lati del nostro carattere, non per modificarli, poiché non vi è giudizio, ma per sperimentare che il modo in cui vediamo il mondo e il comportamento che in base a questo agiamo non è l'unico possibile.

Proponiamo quindi a chiunque desideri  sperimentare di unirsi a noi in questo tratto di cammino. 
Ogni giorno proporremo delle suggestioni, delle riflessioni e una piccola esperienza pratica, un esercizio.


Giorno 1 - Chesed di Chesed: 
benevolenza nella benevolenza




L'amor che muove il Sole e le altre Stelle. (Dante Alighieri) 
Qualsiasi afflato alla conoscenza di Sè non può che partire dal Cuore.
Le relazioni sono essenziali strumenti per avvicinarsi alla spiritualità.
La suggestione cui attingere è che siamo gocce dello stesso mare, individui e contemporaneamente comunità. 

 "Analizzate l'amore presente nel vostro modo di amare. Chiedetevi: Qual è la mia capacità di amare un'altra persona? Ho problemi nel "dare"? Sono egoista? È difficile per me lasciare che qualcuno entri nella mia vita? Ho paura di essere vulnerabile, di aprirmi e rischiare di ferirmi?
Esercizio per il giorno: trova un nuovo modo per esprimere il tuo amore per una persona cara."

La parte scritta in blu deriva direttamante da:
Meditazioni di Simon Jacobson 
Fonte: it.chabad.org


I 49 giorni corrispondono alle coincidenze delle sette Sephirot inferiori nelle loro connessioni fino a giungere a 49 differenti combinazioni. 


Simbolicamente ciascuna di queste 49 permutazioni rappresenta un aspetto del carattere di ciascuna persona che può essere esplorato e su cui è possibile lavorare.


Questo articolo è stato scritto da

 Giovanna Massari, Counselor olistica e conduttrice di percorsi di consapevolezza. Mi piace studiare e sperimentare. Condivido strumenti maturati durante questi anni su un Percorso Tradizionale  con tutti coloro che stanno sono alla ricerca.

Sara De Amicis, Life Coach, esperta nell'Arte dei Tarocchi e studiosa di Cabala. 
Accompagno le persone nell'accettazione delle proprie sfide e nell'attivazione delle proprie risorse.



Giorno 13 - Yesod di Geburah: legame nella disciplina

Giorno 14 - Malkuth di Geburah: nobiltà nella disciplina

Giorno 15 - Chesed di Tipheret: benevolenza nella compassione


Giorno 16 - Geburah di Tipheret: disciplina nella compassione


Giorno 17 - Tipheret di Tipheret: compassione nella compassione


Giorno 18 - Netzach di Tipheret: resistenza nella compassione

Giorno 19 - Hod di Tipheret: umiltà nella compassione

Giorno 20 - Yesod di Tipheret: legame nella compassione

Giorno 21 - Malkuth di Tipheret: nobiltà nella compassione

Giorno 22 - Chesed di Netzach: benevolenza nella resistenza

Giorno 23 - Geburah di Netzach: disciplina nella resistenza

Giorno 24 - Tipheret di Netzach: compassione nella resistenza

Giorno 25 -Netzach di Netzach: resistenza nella resistenza


Giorno 26 - Hod di Netzach: umiltà nella resistenza


Giorno 27 - Yesod di Netzach: legame nella resistenza


Giorno 28 - Malkuth di Netzach: nobiltà nella resistenza


Giorno 29 - Chesed di Hod: benevolenza nell'umiltà


Giorno 30 - Geburah di Hod: disciplina nell'umiltà










Commenti