Giorno 4 - il Conteggio dell'Omer

Giorno 4 - Netzach di Chesed: 
perseveranza nella benevolenza





Quale è il bisogno più profondo di ogni essere umano?
Nell'approcciarci alla riflessione di oggi mi farebbe piacere raccontarvi delle teorie di John Bowlby.

Secondo la teoria dell'attaccamento il bisogno biologico principale degli esseri umani è il bisogno di sicurezza. La necessità  di percepire la vicinanza di una "persona di riferimento" soprattutto in particolari situazioni. Questo spiegherebbe perché anche a livello biologico le relazioni svolgono un ruolo fondamentale nella sopravvivenza dell'individuo.
Riuscite ad immaginare senza cure parentali quanto poco sopravvivrebbe il cucciolo di essere umano?
Facendo un passo ulteriore Bowlby teorizza che
il tipo di relazione che il bambino sviluppa con la madre durante la prima infanzia determini la relazione che il bambino può permettersi con il resto del mondo.
Vengono individuati tre differenti tipi di attaccamento
A-  sicuro
B- insicuro evitante
C- insicuro ambivalente
a questi in seguito le ricerche hanno aggiunto un quarto tipo, detto "disorganizzato" (D)
Non parlerò però in dettaglio dei tipi di attaccamento, come ho già detto durante questo percorso antepongo la necessità di dare suggestioni a quella di essere esauriente.
Quello che per la nostra riflessione odierna è utile sapere è che Mary Ainsworth prosecutrice di queste ricerche ha verificato che l'accudimento della madre contribuisce alla formazione di uno dei tipi di attaccamento, 
se la figura di riferimento del bambino sarà sensibile e attenta ai segnali di quest'ultimo e risponderà prontamente il bambino svilupperà più probabilmente un attaccamento sicuro.
Al contrario se la figura di riferimento non risponderà ai segnali del bambino o non sarà costante nell'accudimento il bambino svilupperà più probabilmente un attaccamento insicuro.
Il conteggio dell'Omer di oggi ci invita alla riflessione rispetto a come ci poniamo noi in relazione con gli altri.
Riusciamo ad essere "base sicura" per le persone a cui vogliamo bene? 

Prima di lasciarvi  alle più pragmatiche parole di Jacobson voglio aggiungere un tassellino a quanto vi ho raccontato. 
In un famosissimo esperimento condotto dalla Ainsworth noto con il nome di Strange Situation (situazione con l'estraneo) si è verificato che nell'attaccamento sicuro il bambino è più propenso all'esplorazione dell'ambiente, più curioso e prova meno ansia. 
Se ne potrebbe dedurre che il desiderio di esplorare e di conoscere si possono esprimere più facilmente se ci si sente al sicuro.

 "l mio amore è duraturo?  il mio amore è costante indipendentemente dagli alti e bassi della vita?
Esercizio per il giorno: Rassicura una persona cara della costanza del tuo amore"

La parte scritta in blu deriva direttamante da:
Meditazioni di Simon Jacobson 
Fonte: it.chabad.org


Post a cura di Giovanna Massari 

Commenti