Uno strumento per ricordare chi siamo... per un inizio che sia davvero speciale

VIVI COME SE DOVESSI MORIRE DOMANI.

 IMPARA COME SE DOVESSI VIVERE PER SEMPRE” (Gandhi)


 Il Capodanno è un giorno simbolico e speciale, un giorno magico, uno spazio di tempo in cui si chiude una fase e se ne apre una nuova, è contemporaneamente una fine e un inizio, è un giorno in cui si fanno bilanci e si formulano propositi. Propositi che purtroppo molto spesso non riescono neppure a vedere l’arrivo dei Re Magi all’orizzonte e accade sovente che la nostra vita  si trasformi in un susseguirsi di “da settembre..”, “dopo Natale…”, “dopo Pasqua…”,“da settembre..” Ma anche il più classico “da lunedì…”

 Per cercare evitare tutto questo desidero condividere uno strumento semplice ed efficace che può essere utile a realizzare questo modus vivendi, è semplicissimo e sono sufficienti un quadernino, una penna e pochi minuti al giorno. Potreste cominciare da domani approfittando che la scusa “non ho tempo” è invalidata dal giorno festivo. 

Cominciando dalla prima pagina dividete in due il foglio, sulla prima metà scrivete tutti i propositi che vorreste realizzare se la vostra vita stesse volgendo al termine (possono essere propositi grandi come ad esempio un viaggio intorno al mondo, il riuscire finalmente a prendere questa benedetta laurea o anche piccoli come il dire a qualcuno che lo amate o al capo che sta proprio esagerando) e sull’altra metà scrivete i vostri propositi per la vostra nuova vita (anche qui possono spaziare dal cambiar lavoro all'imparare a suonare uno strumento o iscriversi e andare finalmente in palestra [ricordo che saltare la palestra non è considerato attività fisica]).

 A fine serata riprendete il quaderno e con un evidenziatore colorato segnate le cose della lista che siete riusciti a trasformare in realtà. Ripetete questo esercizio ogni giorno, considerando la lista come unica e quindi aggiungendo propositi ogni giorno ma considerando quelli vecchi come ancora attivi fino a quando non cambieranno di colore perché realizzati.

 Rileggetela ogni mattina e ogni sera in modo da 
non dimenticare mai chi siete e cosa desiderate.

Il mio augurio per il nuovo anno è che ogni giorno sia un po’ Capodanno, che ogni giorno si riesca ad impegnarci a chiudere tutto ciò che è rimasto insoluto come se fosse l’ultimo giorno della nostra vecchia vita, e a iniziare e portare avanti tutti i progetti come se fosse il primo giorno della nostra nuova Vita spalancata sull’Eternità. 


 La Fenice come simbolo, uccello mitologico di bellezza senza pari che aveva il potere di rinascere dalle proprie ceneri, la consapevolezza che la morte non è la fine ma l’inizio, che il tempo non è lineare ma ciclico. 

BUONA FINE E BUON INIZIO A TUTTI ! 
CHE LE NOSTRE VITE SIANO UN SUSSEGUIRSI DI MOMENTI CARICHI DI CONSAPEVOLEZZA !


Questo articolo è stato scritto da Giovanna Massari, Counselor olistica e conduttrice di Percorsi di Consapevolezza.
Il mio proposito per il 2019 è cominciare ad usare la rete per condividere con tutti coloro che desiderano mettersi alla prova piccoli ma efficaci strumenti per accrescere e utilizzare al meglio il proprio potenziale. 
Aumentare le connessioni.

Se lo desideri puoi lasciare un commento con uno dei tuoi propositi per questo nuovo anno affinchè la rete possa testimoniare e sostenerti nel tuo progetto.

Commenti